Montagne accessibili a disabili, Brescia capofila

La Valle Camonica ed il suo progetto

Brescia capofila del progetto per rendere le montagne accessibili a tutti, anche ai disabili. L’obbiettivo è che dall’8 dicembre le persone con disabilità motoria possano accedere a Ponte di Legno, fino alle zone più alte. Sono tante le iniziative di accessibilità per le montagne bresciane, che mirano proprio a facilitare l’accesso anche alle persone che hanno problemi di movimento.

Una delle prossime tappe sarà la consegna di carrozzine da passeggio ad alcuni rifugi. Si tratta di un accordo concluso fra niversità degli studi di Brescia, la startup innovativa Sentieri Accessibili, Amministratore del cuore onlus, Active sport asd, Comunità montana di Valle Camonica e Sol.co camuna. “Dimostriamo che la nostra è una valle aperta e all’avanguardia”, ha sostenuto il presidente di Comunità Montana, Sandro Farisoglio.

Abbattere le barriere

Scopo? L’abbattimento delle barriere architettoniche in alta quota, perché le montagne sono davvero di tutti. “L’accordo quadro è il punto di partenza per arrivare a soluzioni pratiche, con finalità sociali. La nostra mission è di far riappropriare le persone con disabilità della loro vita, attraverso lo sport” comunica Marco Colombo, presidente Active Sport. “con una squadra di questo tipo potremo aver voce presso la Regione e partecipare a bandi, per accedere a fondi”.

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *