Qualità dell’aria a Brescia: che cosa c’è da sapere 

Qualità dell’aria a Brescia

La qualità dell’aria a Brescia non è buona. Nulla di nuovo sotto il sole, gli studi recenti confermano che l’aria a Brescia è, purtroppo, molto inquinata. Tuttavia un recente studio dell’UNIBS sembra dare un po’ di ottimismo perché l’aria sarebbe in costante miglioramento da 15 anni ad oggi, e la diminuzione dell’inquinamento dell’aria è a sua volta correlato ad un miglioramento della qualità ed aspettativa di vita.

Cosa dice lo studio 

Lo studio dell’Università degli Studi di Brescia conferma che l’aria in città è inquinata, ma che è in costante miglioramento. Lo studio “Qualità dell’aria nel bacino padano e nel territorio bresciano”, che è stata condotta dall’Università degli Studi di Brescia – Dipartimenti di Ingegneria e Sanità pubblica con il sostegno del gruppo A2A ambiente e Ramet, conferma che c’è un leggero miglioramento.

4 anni di ricerca si sono concentrate sulle fonti di emissioni dell’inquinamento, come traffico, fabbriche, agricoltura, per cercare di capire e monitorare la situazione e soprattutto dare un serio riscontro scientifico alle affermazioni sulla qualità dell’aria a Brescia. Lo studio ha anche rilevato che il grande problema dell’inquinamento dell’aria a Brescia è dato dal riscaldamento domestico che peggiora la qualità dell’aria.

Il termoutilizzatore, invece, avrebbe un impatto minimo: solo dello 0,2%. Per ridurre l’inquinamento servono non solo comportamenti più responsabili ma anche investimenti concreti sul territorio che possano davvero migliorare la qualità dell’aria e, di conseguenza, della vita. 

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *