Addio a Nadia Toffa: ci lascia la Iena bresciana 

Addio a Nadia Toffa

Non ce l’ha fatta, alla fine, Nadia Toffa. La Iena bresciana, amata in tutta Italia e al centro di una grossa campagna di supporto da quando le era stato diagnosticato un tumore, alla fine ha perso la sua battaglia contro il brutto male. Nadia era ricoverata alla Domus Salutis di Brescia da luglio, e ieri mattina, alle 7.39, ci ha lasciato definitivamente. Le condizioni della conduttrice delle Iene erano diventate notevolmente più gravi a maggio: ai suoi amici aveva detto di sentirsi sempre più debole. 

La camera ardente sarà allestita al teatro Santa Chiara e i funerali si terranno il 16 agosto al Duomo di Brescia. 

L’addio il 16 agosto al Duomo 

Nadia aveva ricevuto a marzo 2018 il premio per il Personaggio bresciano dell’anno al Museo nazionale della Fotografia. Aveva sempre amato la sua città, nonostante il successo l’abbia portata in tutta Italia, e non aveva perso occasione per ribadire il suo amore per Brescia.

“Mi sono sentita di lanciare quel messaggio di energia e forza perché io sono fatta così. Ci ho pensato bene perché rispetto chi vive le cose diversamente. Ho avuto molti messaggi da “addetti ai lavori” che hanno apprezzato il mio approccio, il dolore fisico è da rispettare certo, ma non c’è nulla di cui vergognarsi. E non si giudica mai il dolore degli altri” aveva detto in quell’occasione.

Non vinciamo sempre. Non siamo sempre i più forti, i più sani, i più intelligenti, e quando succede di inciampare, di farci male, ricordiamo di essere così fragili che tutto si può scompaginare all’improvviso, con la facilità con cui si soffiano via le briciole dalla tavola” aveva scritto a Repubblica un anno fa. Un brutto male ce l’ha portata via, ma la sua incredibile forza rimane a testimonianza luminosa della sua personalità unica. 

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *