Brescia, calano i contagi. ‘Non abbassiamo la guardia’ 

Siamo al picco

Arrivano buone notizie da Brescia. “I numeri di oggi a Brescia confermano l’inizio della discesa. Quanto sarà rapida questa discesa non lo sappiamo, ma i numeri dei contagi calano, così come gli accessi ai pronto soccorso e le chiamate al 118” dice Claudio Sileo, direttore di Ats Brescia commentando l’andamento dei contagi a Brescia e provincia. 200 nuovi contagi in provincia: uno dei numeri più bassi dall’inizio dell’emergenza. 

Vietato però abbandonare le restrizioni perché siamo nella fase delicata e se non rispettiamo i blocchi i numeri torneranno a salire” aggiunge. Siamo al picco, insomma. “La curva ci dice che siamo al plateau, non vuol dire che abbiamo conquistato la vetta e che è finita ma che dobbiamo iniziare la discesa e la discesa si comincia applicando le misure in atto”. Siamo a R1: mediamente una persona colpita ne contagia un’altra. 

Del Bono: ‘Valanga di dolore’

“Sono preoccupato per la mia Brescia, molto colpito umanamente. È una enorme valanga di dolore che ci si è rovesciata addosso, il Coronavirus ha cambiato le geografie umane di interi paesi. Sono morti i presidenti di circoli culturali, di club sportivi, i volontari protagonisti della vita civile delle comunità. Erano il collante sociale e hanno pagato il prezzo più alto. Abbiamo intere aree travolte e migliaia di famiglie distrutte, perché i morti sono molti di più di quelli registrati ufficialmente” aveva sostenuto il sindaco di Brescia Emilio del Bono. 

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *