Brescia, il campo nomadi di Via Codignole non verrà spostato

Il campo rimane dove è

Non si muove il campo nomadi bresciano di Via Codignole. La decisione è stata presa dalla prefettura di Brescia che quindi non dispone lo sgombero per il campo rom. La decisione è stata assunta dal Comitato Provinciale per l’Ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dalla Prefettura, che ha disposto che il campo rom per ora resta dove è.

La richiesta di sgomberare il campo era stata presentata qualche ora prima ma il terreno in questione, sul quale sorge il campo, è oggetto di una azione di acquisizione del patrimonio che è intentata dal comune di Brescia per la presenza di opere abusive. Per questo motivo, ad ora, è congelata la possibilità di sgombrare i rom.

Dovrà pronunciarsi il TAR

Lo sgombero dei nomadi dovrà aspettare che si pronunci direttamente il TAR sulla questione, perché proprio il contenzioso con il tribunale amministrativo regionale che considera che vi siano delle opere abusive sul territorio che appartiene al comune. La Loggia aveva già tenuto una linea molto dura nei confronti del campo rom in questione, che era stato recentemente sgomberato e rioccupato. “Vista anche una recente ordinanza del Consiglio di Stato sui profili cautelari, favorevole al Comune  è stato deciso di non aderire all’istanza in quanto inammissibile” sostiene la Prefettura tramite una nota stampa.

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *