I medici russi soccorrono Brescia 

Un team per aiutarci 

L’aiuto, ai tempi del coronavirus, arriva anche dall’Est. Dalla Cina, certo, ma anche dalla Russia che ha inviato tonnellate di materiale medico ed anche diverse squadre di infermieri e medici che supporteranno la lotta contro il virus che ha piagato l’Italia. I medici russi raggiungeranno anche Brescia, fra le zone più colpite in assoluto.

Infatti “una buona parte dei trecento medici e medici militari che comporranno la task force per aiutare le zone più colpite dal Covid-19 sarà dirottata nel Bresciano” spiega il sindaco Del Bono. “Stiamo aprendo tutti i canali di attenzione possibili per il nostro territorio, per avere la giusta attenzione, un’attenzione speciale. Bisogna salvare vite. La telefonata con il presidente del Consiglio è stato un segno importante, dimostra che Roma ha ben compreso che la nostra è una zona critica importante e che merita, appunto, attenzione”. 

Anche 50 militari a Brescia 

Anche 50 militari raggiungono la città per rafforzare i controlli. “La garanzia dell’arrivo dei soldati è arrivata direttamente dal ministro alla Difesa, Lorenzo Guerini, che ha assegnato a Brescia forze dell’esercito già per le prossime ore” comunica il sindaco. Il prefetto Attilio Visconti ‘è già stato ovviamente informato e si è immediatamente messo al lavoro anche su questo fronte’. Per i militari, “l’obiettivo è posizionarli laddove si è riscontrato un maggiore rischio di assembramenti o semplicemente di comportamenti non rispettosi delle regole in vigore, regole che è strettamente necessario rispettare con rigore e, soprattutto, con senso di resposabilità verso noi stessi e verso gli altri”.

L’appello è sempre quello: “Mi raccomando, state a casa il più possibile, uscite solo se strettamente necessario ed evitate la socializzazione. È un momento difficilissimo, ma insieme lo supereremo”. 

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *