Metro di Brescia, un piano anti-terrorismo entro Natale

Un piano per la sicurezza

Un piano anti-terrorismo per la metro di Brescia, per restare sempre all’erta nei confronti della minaccia che proviene dall’estremismo. Il prefetto di Brescia Visconti ha annunciato l’intenzione di implementare un piano anti terrorismo per la metropolitana della città, comunicando direttamente col Comitato per la Sicurezza Pubblica.

Si tratta di un progetto rapido: infatti già nei prossimi giorni verrà redatto un documento che fungerà da base per la procedura anti terrorismo. Non è certo una novità per Brescia, basti pensare che ogni singola area della città è dotata di un piano per la sicurezza che consente di attivare dei controlli contro le possibili minacce alla sicurezza della cittadinanza. Mancava solamente un piano di questo tipo anche per la metropolitana di Brescia e quindi il prefetto ha pensato bene di agire di conseguenza.

Obbiettivo: un piano entro Natale

Il prefetto Attilio Visconti ha voluto incontrare tutti i soggetti interessati per poter discutere di un efficace piano anti terrorismo che coinvolgesse la metro di Brescia. Il tema è stato affrontato durante la riunione del comitato provinciale di sicurezza e il 22 luglio è il giorno che vedrà l’inizio del lavoro concreto sul piano per l’anti terrorismo.

Lo scopo: poter implementare entro Natale un sistema che consenta di reagire in maniera estremamente rapida rispetto ad un possibile attacco terroristico. Il prefetto ha anche comunicato con Brescia Mobilità e con il Comune per parlare dei singoli rischi terrorismo che sono riferiti alla Metro di Brescia.

 

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *