Sbloccati i fondi per la tratta treno Brescia-Montichiari 

250 milioni di fondi

La tratta ferroviaria Brescia-Montichiari diventa una realtà: lunedì, infatti, è stato firmato il Contratto di Programma con RFI da parte dei ministeri di Infrastrutture e trasporti e di Economia e finanze.

Il contratto include anche ben 250 milioni di euro che saranno dedicati alla costruzione della ferrovia Brescia-Montichiari. Liberati i fondi, ora può partire l’iter che porterà, alla fine, all’approvazione del progetto definitivo che permetterà alla ferrovia di vedere la luce. 

In che consiste il progetto 

L’annuncio ufficiale viene dall’assessore comunale alla Mobilità di Brescia Federico Manzoni e Diego Peli per la Provincia. 

10 milioni di euro sono stati stanziati nel 2201917, e possono cominciare i lavori. I lavori prevedono il raddoppio dei binari fra San Zeno e Brescia, il raddoppio fino a Ghedi e l’elettrificazione. Quindi verranno riqualificate, sempre con questi fondi, anche le stazioni di Montirone, Ghedi, San Zeno. L’obbiettivo finale è creare un collegamento ogni 30 minuti fra Brescia e Montichiari. 

Tuttavia bisognerà aspettare ancora un po’ di tempo: il disegno esecutivo, che potrà dare il via ai lavori veri e propri, arriverà solo nel 2022. L’opera, però, comincia a fare i primi passi e questo è senza dubbio un vantaggio. Quell’opera che sembrava un miraggio potrà iniziare. Ora comincerà la fase degli espropri e dell’eliminazione dei passaggi a livello. Dopo aver eliminato lo shunt per l’alta velocità fra Brescia e Verona, in tanti aspettavano questa soluzione che infine è arrivata, anche se per vederla implementato dovremo aspettare. 

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *