Bonus Bebè 2017: in aumento accertamenti da parte dell’INPS

Bonus Bebè 2017: condizioni rimangono invariate ma sono in aumento gli accertamenti da parte dell’Istituto per la Previdenza Sociale in Italia

Il Bonus Bebè 2017 si appresta ad essere, anche per quest’anno, appunto, uno strumento molto interessante attraverso il quale è oggi del tutto possibile ottenere un supporto economico da parte dello stato.

Bonus Bebè 2017Se si risponde infatti ad alcuni requisiti nello specifico – di carattere economico e sociale – è possibile accedere a questo speciale bonus, che è di circa 80 euro al mese per tre anni per le famiglie con reddito annuo inferiore a 25 mila euro, e di 160 euro al mese per tre anni (il doppio, pertanto) per chi ha un Isee non superiore a 7 mila euro annui. Questo incentivo è molto importante per le famiglie che hanno un bambino nato dopo il 1 gennaio 2017 – o che è stato adottato dopo questa data – e che potranno così accedere ad un supporto in grado di aiutare in caso di condizioni familiari ed economiche non propriamente facili. Per ottenere questo bonus, è bene presentare domanda attraverso la modalità telematica all’Inps, con tutti i documenti necessari come Isee, attestato di nascita, e tutto ciò che è richiesto dall’Inps, entro 90 giorni. Aumentano i controlli e gli accertamenti da parte dell’Inps: è quindi di fondamentale importanza attenersi alle indicazioni ed evitare comportamenti poco chiari.

300x250

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi