Donald Trump vince le presidenziali Usa: le reazioni dei mercati

Ecco come hanno reagito i mercati all’elezione a presidente degli Stati Uniti del repubblicano Donald Trump.

donald trump

Subito dopo la vittoria di Donald Trump alle elezioni presidenziali Usa, le borse di tutto il mondo hanno reagito sprofondando in area rossa. Solo la borsa di Mosca ha reagito positivamente al risultato elettorale che ha consegnato il Paese nelle mani del tycoon, agevolata dalle buone relazioni in essere tra lo stesso Trump e il premier russo Vladimir Putin.

Tuttavia, nonostante un avvio di seduta particolarmente teso, Wall Street alla fine è riuscita a portarsi in area positiva; e con lei, anche buona parte delle borse europee. Maglia nera nel Vecchio Continente è stata come al solito Piazza Affari, che ha accusato un colpo sicuramente non buono ma comunque non così catastrofico.

Gli operatori finanziari sembrano aver creduto insomma al fatto che Donald Trump possa essere un presidente meno impulsivo rispetto a quello che ci si poteva immaginare, anche perché il discorso di insediamento pronunciato nel cuore della notte dal miliardario newyorchese è apparso rassicurante e conciliante come non mai.

Il dollaro, inizialmente caduto giù sotto la scure della vittoria repubblicana, è riuscito poi a recuperare terreno nei confronti dell’euro spingendo la valuta unica sotto soglia 1.09 USD. Al top nel campo di Wall Street troviamo Pfizer (+7.35%), Merck (+6.57%), Caterpillar (+6.37%) e JP Morgan (+4.90%). In sofferenza invece Coca Cola (-2.13%), Apple (-1.61%), Procter & Gamble (-1.79%) e United Health precipitata giù del 2.08%.

300x250

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi