Dati pensioni, uno su cinque sotto mille euro

Dati pensioni: le recenti analisi effettuate sul sistema previdenziale – in particolare sulle pensioni del 1 gennaio 2016 – lasciano emergere un dato molto importante in merito alla distribuzione delle pensioni in Italia, sia dal punto di vista del ceto sociale sia dal punto di vista della regione geografica. Le analisi sottolineano che mediamente si percepiscono (mensilmente) pensioni di  1.795 euro per i dipendenti pubblici; ma la carta sostiene che, di questa media, uno su cinque non arriva a percepire mensilmente un assegno di mille euro.

Dati pensioniNell’ Osservatorio sugli assegni erogati dalla Gestione Dipendenti Pubblici e dalla Gestione ex Enpals, emerge che gli importi sono incrementati rispetto allo scorso anno, cresciuti del 2,1% ad inizio dell’anno; inoltre, lo scorso anno vi era stato un incremento del 20% rispetto al precedente, con ottimi dati sugli importi mensili.

Ma dal punto di vista delle distribuzioni per categoria e classi di importo, almeno il 18,2% percepisce meno di 1.000 euro; il 51,3% delle pensioni si aggira tra 1.000 e 1.999,99 euro; 22,8% tra 2.000 e 2.999,99. Solo una minima parte (quasi 8%) percepisce 3000 euro mensili lordi. Con un incremento attivo al nord, dove si registra una spesa pensionistica maggiore rispetto al centro e sud Italia; inoltre, per quel che riguarda la distribuzione dei sessi, il 58,6% del totale è dedicato alle donne, mentre la rimanente parte agli uomini.

300x250

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi