Pagamento Canone Rai 2016: quanto si paga se si attiva fornitura elettrica dopo Luglio

Pagamento Canone Rai 2016, il dubbio sulle forniture successive a Luglio

Il mese di luglio rappresenta in qualche modo un mese di partenza per la nuova modalità di pagamento canone Rai 2016; una modalità molto discussa – come sappiamo è stata anche contestata dall’associazione dei consumatori – e che è quella di pagare il canone direttamente in bolletta elettrica.

Pagamento canone Rai 2016Per quest’anno, il pagamento del canone in bolletta è di 70 euro per la prima rata (che comprende complessivamente le rate da gennaio a luglio) e di 30 euro per le due successive rate che dovrebbero essere suddivise in due rate da 15 euro (le fatture, infatti, sono bimestrali).

Tuttavia, la situazione potrebbe essere più complessa: cosa succede, ad esempio, in caso di pagamento del canone con fornitura elettrica attivata dopo il mese di luglio? Se la fornitura elettrica è di residenza – e, pertanto, nessun altro membro della famiglia anagrafica sta sostenendo il pagamento del canone – sarà necessario pagare solo le rate che corrispondono alla data iniziale di contratto. Pertanto, il pagamento del canone televisivo dovrà essere corrisposto quanto segue: nel caso in cui la fornitura sia partita da agosto, in totale si dovrà corrispondere 30 euro. A patto che, però, non si sia esenti dal pagamento.

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *