Brescia è la settima smart city in Italia

Secondo la classifica Ernst & Young

Belle notizie per una Brescia all’avanguardia della mobilità e nel sistema della sostenibilità. A dirlo, l’autorevole classifica di Ernst & Young che si occupa di servizi professionali. 

La nostra città è una candidata a diventare ‘capitale della sostenibilità’, come ammette anche il ministro Stefano Patuanelli, in occasione dell’anteprima di Futura Exa. 

Brescia è settima dietro a Trento, Torino, Bologna, Mantova, Milano e Bolzano; ma come hanno specificato i conduttori della classifica, le sette città vincitrici son quasi in pareggio e si sono giocate su poche cifre le loro posizioni. 

Città che investono 

Del resto “Da diversi anni le città nel nostro Paese si stanno evolvendo in maniera sensibile verso la sostenibilità attivando diverse iniziative per essere a basso impatto ambientale, favorire la mobilità sostenibile” commenta Andrea D’Acunto di EY. 

“Le nostre città hanno investito sulle infrastrutture abilitanti e, pur con velocità diverse, sono diventate più connesse e intelligenti, sviluppando nuovi modelli di mobilità, sostenibilità e interazione con i cittadini. Oggi la sfida chiave delle Smart City si gioca sul piano culturale. Perché le città intelligenti possano generare valore per i cittadini e sviluppo per le aziende, occorre mettere in relazione l’offerta di servizi con la domanda” commenta Donato Iacovone, amministratore delegato di EY in Italia. 

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *