Diventa legge il Decreto Dignità: ecco le novità

luigi di maio

Diventato ufficialmente legge, grazie a 155 voti favorevoli, 125 contrari e 1 astenuto, vediamo come il Decreto Dignità cambierà il comparto lavorativo in Italia:

Per quanto concerne le assunzioni a tempo indeterminato per gli under 35, il bonus verrà esteso fino al 2020. I contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro verranno decurtati del 50% fino a tre anni e con un massimo di 3.000 euro annui.

La disciplina dello stop and go verrà interrotta per il lavoro di somministrazione tra un contratto a termine ed un altro. I voucher possono essere utilizzati da alberghi e strutture ricettive fino a 10 giorni e per pagare le prestazioni in favore di under 25, disoccupati e pensionati.

Per quanto riguarda i contratti a termine, fino al 31 ottobre rimarranno disciplinati dalla vecchia legge. Superata tale data, essi non potranno superare nella stessa azienda il 30% di quelli a tempo indeterminato. In caso di mancata indicazione delle causali per il rinnovo dei contratti a termine, la sanzione sarà di 20 euro al giorno, la quale vale anche nel caso in cui vi sia una somministrazione fraudolenta. Superati i 12 mesi e in assenza di mancata indicazione delle causali, il contratto da a termine si trasforma in automatico a tempo indeterminato.

Nel caso in cui venga fatta un’offerta conciliativa per i licenziamenti illegittimi, le mensilità da due passano a 27.

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *