Facebook apre tre centri di formazione in Europa: scelte Italia, Polonia e Spagna

facebook

Con un annuncio ufficiale, Facebook ha deciso di aprire tre nuovi centri in Europa per formare persone con competenze digitali; inoltre, si impegnerà a formare un milione di persone nei prossimi due anni.

Dopo aver dovuto affrontare la pressione normativa europea per questioni che vanno dalla privacy all’Antitrust, il colosso dei social network ha deciso di aprire tre “hub di competenze comunitarie” in Spagna, in Polonia e in Italia. L’investimento è oneroso, circa 10 milioni di euro, è sarà rivolto ad implementare il suo impianto di ricerca basato sull’intelligenza artificiale.

“Questo progetto fugherà ogni dubbio recentemente nato sulla rivoluzione digitale, consentendo alle persone di acquisire le competenze necessarie per entrare nel mondo dell’economia digitale”. E’ quanto affermato da Sheryl Sandberg, Capo dell’Ufficio Operativo di Facebook.

Gli hub della comunità offriranno formazione in competenze digitali, alfabetizzazione mediatica e sicurezza online a gruppi con accesso limitato alla tecnologia, compresi anziani, giovani e extra-comunitari.

Questa mossa di Facebook è avvenuta dopo che gli stati dell’Unione Europea facevano pressione sull’aumento delle imposte verso le multinazionali tecnologiche; questo perché molti Stati hanno accusato imprese come Amazon, Google, Apple e Facebook di tagliare le loro imposte fiscali, re-instradando i loro profitti ricavati all’interno dell’UE in paesi a bassa tassazione come il Lussemburgo e l’Irlanda.

Lussemburgo e Malta, di contro, sostengono che questa possibile mossa dell’Unione europea sulla riforma delle imposte su queste società danneggerebbe la loro economia e favorirebbe la concorrenza.

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *