Banche, occhio ai conti online: arriva la stangata sui prelievi

Un’inchiesta condotta dal Corriere rivela che i costi legati ai conti correnti sono aumentati del 4%. E la cosa non risparmia le banche online.

conti

Un confronto con il 2013, infatti, dimostra che i costi che le famiglie si ritrovano a sostenere per un conto corrente sono aumentati del 22%, ovvero da 115 a 140 euro. E sembra che neanche le banche online servano più di tanto da questo punto di vista.

E’ sicuramente vero che la nascita delle banche online ha rappresentato un’opportunità di risparmio per moltissimi operatori economici, ma è anche vero che pure in questo settore ci sono delle insidie da cui occorrerà stare sempre più attenti.

Chi ha un conto online, infatti, verrà portato a pagare per i prelievi al bancomat di altre banche: non è un caso che Websella offra gratuitamente le prime 4 operazioni e che poi, dalla quinta operazione in poi, preveda una commissione di 1.81 euro per ciascun prelievo.

Dal 1 ottobre, inoltre, IwBank applicherà una tassa di 1.90 euro sui prelievi effettuati presso gli sportelli di altre banche, mentre Fineco, a partire dal 10 ottobre, applicherà una commissione di 80 centesimi per ogni prelievo inferiore ai 100 euro. Insomma, è consigliabile fare attenzione per non vedersi applicare costi che si ritenevano inesistenti!

300x250

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi