Le carte di credito in Bitcoin stanno per tornare in Europa

bitcoin

Dalla decisione di VISA di sospendere all’interno dell’UE tutte le carte di debito prepagate Bitcoin e le carte virtuali emesse da Wave Crest Holding, ai cittadini europei è stata negata la possibilità di utilizzare le carte di criptovaluta per prelievi e pagamenti POS. Tuttavia, due società collegate alle criptovalute si stanno preparando a portare sul mercato le loro nuove carte fisiche e virtuali.

La decisione di bloccare tutte le carte VISA Bitcoin risale al 5 gennaio, quando l’azienda ha annunciato che stava chiudendo tutte le sue carte prepagate a causa di un cambiamento nelle autorizzazioni operative. Di conseguenza, la maggior parte delle carte sono state immediatamente bloccate e fornitori di servizi di carte di debito in criptovaluta in Europa, come BitPay, Cryptopay.me, Coinsbank, TenX, Wirex, AdvCash e altri, non potevano più offrire ai propri clienti prelievi di criptovaluta o Pagamenti POS tramite carte di debito.

Ora, tutti si aspettano nuove opportunità e soluzioni sul mercato europeo. Coinidol.com si è rivolta a diversi fornitori di carte virtuali e fisiche Bitcoin per scoprire se ci sarà una soluzione a questo problema.

Secondo Dmitry Lazarichev, fondatore di Wirex, ad aprile la società inizierà a lavorare con carte fisiche contactless che supportano pagamenti in GBP, EUR e USD. Questa soluzione sarà fornita dal lancio del Contis ‘Buffer Account, e dimostra ulteriormente il potere dell’azienda di guidare il cambiamento strutturale all’interno dell’ecosistema dei pagamenti attraverso l’uso innovativo della sua piattaforma bancaria e di pagamento e la sua capacità di elaborare transazioni in tempo reale su entrambe le linee di pagamento.

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *