Addio al bonus malus: verranno premiati i conducenti virtuosi

rc auto

Vecchio bonus malus, addio! Il futuro sarà un nuovo strumento che premierà gli automobilisti virtuosi, indipendentemente dalla zona di residenza. Rischi di frodi ridotti ai minimi termini e possibilità data alle compagnie di offrire costi equi nella copertura assicurativa.

Quella della modifica del bonus malus, pur nelle attuali difficoltà, rappresenta un intento “rivoluzionario” di uno strumento ormai troppo datato, legato intimamente al veicolo e non al guidatore, oltre ad essere eccessivamente radicato alla residenza del beneficiario, che influenza enormemente il computo finale della cifra da pagare. Una penalizzazione verso automobilisti virtuosi che abitano in regioni, come la Campania, dove i costi assicurativi sono elevati.

L’Ivass (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni) ha intenzione di rendere complementari caratteristiche del guidatore e attuali classi di merito, a prescindere dal mezzo di trasporto in causa. Sono al vaglio nuovi strumenti che possano superare gli attuali limiti normativi.

Mettere in primo piano la virtuosità dell’automobilista crea un problema di fondo: costringere una famiglia a stipulare quattro assicurazioni individuali per guidare la stessa auto. Per eliminare questo inconveniente, è stata avanzata la possibilità di creare un sistema misto.

Sono altre le novità che l’Ivass intende introdurre, come l’obbligo da parte delle compagnie assicurative di garantire sconti sulla polizza quando è prevista l’installazione della scatola nera e quella del blocco motore attraverso un dispositivo nel momento in cui il conducente ha superato il limite alcolemico previsto dalla legge. Per ultima, uno sconto per chi accetta un controllo preventivo sulla propria autovettura.

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *