Assicurazioni, i premi Rc auto tornano a salire

rc auto

I premi Rc auto invertono la tendenza e riprendono a crescere in tutta Italia. In particolar modo nel periodo che va da dicembre 2015 a febbraio 2016, i costi della polizza auto sono cresciuti in media dell’1.42%. La spesa sostenuta dagli automobilisti italiani per assicurare il proprio mezzo è perciò arrivata a toccare una media di 519 euro, risultando comunque di 11 euro circa più economica rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Si tratta quindi di una risalita leggera quella che ha investito il comparto, e che è stata ed è tuttora la diretta conseguenza del fatto che nel corso del 2015 sono stati 1 milione e mezzo gli italiani coinvolti da un sinistro stradale (che con l’inevitabile rialzo della loro polizza hanno influenzato anche le statistiche generali).

Prendendo in esame un campione di 800mila preventivi effettuati presso un noto sito di comparazione prezzi, viene fuori che le donne sono risultate implicate nel maggior numero di sinistri rispetto agli uomini; mentre invece analizzando le categorie professionali ci si accorge di come ad aver beneficiato maggiormente dell’intervento dell’assicurazione siano stati per lo più medici e infermieri, seguiti insegnanti e pensionati. Tra le categorie più scrupolose alla guida, invece, abbiamo vigili urbani e membri delle Forze Armate.

La Regione in cui si paga l’Rc auto più cara è ancora una volta la Campania che registra un premio medio di 817.45 euro, seguita da Calabria e Puglia. Tra le Regioni con i premi più bassi e quindi con gli abitanti più virtuosi alla guida, invece, ci sono Valle d’Aosta, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige esattamente in quest’ordine di posizione.

300x250

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi