Brescia, le nuove norme per accesso al Civile

Si passa dal Pronto Soccorso

Misure straordinarie per contenere l’epidemia a Brescia. Anche a Brescia nasce una cittadella sanitaria di pre-triage per evitare che persone contagiate dal coronavirus accedano all’ospedale. Ora per poterà andare al pronto soccorso sarà necessario passare per i tendoni allestiti, per evitare il sovraffollamento ed il rischio di contagio.

La struttura ha avuto l’ok del Pirellone, e la Sala operativa della Regione Lombardia è stata velocemente allestita nel cortile del Civile. “La struttura è preventiva e l’obiettivo sarà quello di contenere gli eventuali ingressi incontrollati per sindrome influenzale, che potrebbero avvenire nei prossimi giorni” dice Giovanna Perone, responsabile Aat 118 degli Spedali Civili. Si tratta di una soluzione precauzionale.

Le tre tensostrutture sono dotate di una zona per il triage, una per l’eventuale ricovero, 14 posti per tenda e zone osservazione per 4 ore (per ottenere il risultato del tampone). Un infermiere porrà domande sullo stato di salute, specie se si hanno febbre e tosse, sui luoghi visitati nelle ultime settimane.

Controlli pre visite ai parenti 

L’accesso attraverso controllo è posto anche alle persone che vogliono visitare un parente degente e il personale sanitario deciderà se far entrare o meno le persone. In caso di rischio si accede solo con mascherina. Comunque “A tutela dei degenti e di tutti coloro che lavorano in ospedale, ma anche degli stessi visitatori consigliamo a tutti di ridurre al massimo le visite ai parenti”. 

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *