Brescia, un’installazione contro incidenti stradali 

Per far riflettere i giovani 

Una berlina fracassata, appena uscita da un’incidente, distrutta e nel cuore della movida bresciana, a Piazzale Arnaldo. Questa volta non si tratta dell’esito di un tragico incidente ma di un’installazione artistica il cui scopo è far riflettere i giovani sui rischi di guidare dopo aver bevuto e sulle tragiche conseguenze che ciò può avere. 

Presenti all’inaugurazione dell’installazione a Brescia il Prefetto Attilio Visconti, del sindaco di Brescia Emilio Del Bono, dell’assessore Valter Muchetti, del consigliere della Provincia di Brescia Antonio Bazzani, del consigliere regionale Claudia Carzeri. 

“Smuovere le coscieneze”

“L’obiettivo di questa installazione è riuscire a far riflettere i giovani che frequentano questa piazza, luogo di movida in città. Il vedere quel che rimane del mezzo, lasciando intuire le conseguenze tragiche di chi era al volante nell’incidente che lo ha coinvolto, confidiamo possa smuovere le coscienze come, ad esempio, bere durante le serate se si è al volante, o ancora rifiutarsi di salire in auto con un amico che ha bevuto e vuole mettersi alla guida, e lasciar perdere le distrazioni, quali gli smartphone e simili” hanno spiegato coloro che sono intervenuti per inaugurare l’installazione. 

L’installazione è stata resa possibile da ‘Condividere la strada della vita – Brescia0’, da “Associazione un aiuto per…”, l’associazione “Lorenzo sempre con noi” di Alfianello, l’azienda T.R. di Roberto Trainini, la realtà “Italia Sicura” e il supporto delle istituzioni. 

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *