Indice Smart City, Brescia sale di 20 posizioni 

La classifica ICity Rank 2019

La classifica ICity Rank 2019 vede salire di tante posizioni Brescia, una città smart dove c’è sicuramente molto ancora da fare, ma che migliora sotto tanti punti di vista.

Il rapporto ICity Rank 2019 analizza la solidità economica di 107 comuni sulla base di 21 indicatori, quali creazione di opportunità professionali, sistema produttivo, consistenza economica, reddito, esperienze imprenditoriali innovative. Brescia sale di 20 posizioni, anche se il top italiano – per 6 anni di seguito – è conquistato da Milano. Dietro Milano Bologna, e poi Monza, Lecco, Bergamo, Modena, Parma, Reggio Emilia. 

Un indice di ‘intelligenza’ di gestione 

“Se volessimo individuare una chiave di volta nel percorso verso la smart city, questa sarebbe certamente la capacità di conoscere e analizzare cosa avviene sui territori, incrociando i dati e le informazioni che arrivano dalle fonti più diverse, e utilizzandole poi per rispondere in maniera tempestiva e prendere decisioni mirate. Oggi non si può pensare di governare una città in maniera intelligente se non si possono governare i dati, attraverso processi che mettano insieme gli operatori pubblici e quelli privati che li producono e li detengono” commenta Gianni Dominici, Direttore Generale di FPA. 

“La rivoluzione digitale sta già investendo in modo diretto i centri urbani, influenzando la produzione di beni e servizi e le relazioni sociali, creando le condizioni per offrire nuovi servizi individuali e nuove modalità di trasmissione dei servizi urbani collettivi. Soltanto le città che saranno capaci di utilizzare consapevolmente le nuove tecnologie di analisi dei big data che esse stesse producono diventeranno più competitive sia come luoghi di residenza che di produzione” commenta Andrea Rangone, CEO di Digital360. 

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *