Scossa di magnitudo 6.2 in Albania: 24 persone morte, oltre 650 feriti

Albania

La violenta scossa di terremoto di magnitudo 6.2 che ha colpito la costa settentrionale dell’Albania ieri ha causato la morte accertata di 24 persone, tra cui due bambini. I feriti, invece, sono oltre 650.

Il bilancio è veramente drammatico e, purtroppo, ancora provvisorio. Esercito, soccorritori e volontari continuano a scavare tra le macerie alla disperata ricerca di sopravvissuti. La Farnesina ha dichiarato che, per adesso, non risultano italiani coinvolti.

Nelle serata di ieri, sono stati estratti da sotto i detriti alcune persone. Tra i sopravvissuti ricoverati presso gli ospedali della zona, due sono deceduti a causa delle ferite riportate. Si tratta di un ragazzo, che era stato estratto vivo dopo 17 ore passate sotto le macerie, e di una donna, che aveva già perso la figlia durante il crollo della casa.

La prima scossa si era verificata alle 2:54 ora locale, sentita anche nella capitale Tirana. Quella successiva è avvenuta alle ore 14:00, di intensità minore. L’epicentro del sisma è tra Shijak e Durazzo, a 10 km di profondità.

La scossa è stata avvertita anche in Italia: la terra ha tremato in Basilicata, Puglia, Abruzzo e Campania. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha promesso aiuti, mentre il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha espresso “cordoglio, vicinanza e solidarietà alla popolazione” al presidente albanese telefonicamente.

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *