Archiviazione digitale sostituirà la cartacea: ecco le novità

Archiviazione digitale dei documenti immobiliari: il provvedimento pubblicato il 31 ottobre 2016 dalla Gazzetta Ufficiale. I vantaggi dell’archiviazione informatica

L’archiviazione digitale dei documenti immobiliari – come ad esempio iscrizioni ipotecarie, trascrizioni o cancellazioni ed altre tipologie di documento – sostituirà la conservazione cartacea: è la nuova ed importante rivoluzione dell’Agenzia delle Entrate, che presto predisporrà una formulazione di conservazione informatica di tutto ciò che riguarda i documenti immobiliari.

archiviazione-digitaleUn’esigenza di rispetto della conservazione di documenti vantaggiosa e trasparente, ma anche efficiente e fatta sulla base di una idea di sostanziale risparmio. Perché in effetti, con l’archiviazione digitale, sono tanti i vantaggi a cui si va incontro: primo fra tutti il vantaggio relativo alla conservazione più sicura dei documenti, che non saranno oggetto di depauperamento o di rovina a causa del tempo o dell’usura, come avviene per quelli cartacei. Un altro importante vantaggio sarà il risparmio: di denaro per acquistare carta ed inchiostro; risparmio ecologico, per rispettare l’ambiente; e risparmio di spazio.

Il provvedimento dichiara che, a partire dal 31 ottobre 2016 – data di inserimento in Gazzetta Ufficiale dello stesso – i registri immobiliari (ovvero quelli che riguardano trascrizioni e cancellazioni, e registro d’ordine) dovranno essere digitalizzati per consentire l’ottenimento dei vantaggi indicati.

300x250

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi