La Brexit rappresenta un serio rischio per le finanze di 36 milioni di persone

Conseguenze Brexit

Manca meno di un anno dall’uscita della Gran Bretagna dall’UE e la crisi già incombe, pilotata dal potenziale fallimento dei principali contratti finanziari che mettono a rischio la stabilità finanziaria e le finanze di milioni di persone. Un problema grave, che potrebbe minare non solo il settore finanziario ma anche l’economia dell’intero paese; allo stato attuale, non esiste alcun accordo tra i negoziatori dell’UE e del Regno Unito sulle relazioni finanziarie post-Brexit.

Il settore assicurativo è tra quelli più a rischio: sono trentasei milioni le persone assicurate e 26 trilioni di sterline in contratti derivati non liquidati che potrebbero influenzare negativamente il paese se non si trova una soluzione con l’UE.

Il piano di Theresa May di portare la Gran Bretagna fuori dal mercato unico causerebbe l’incapacità da parte delle imprese di fare affidamento sul “passaporto” finanziario, ossia quell’accordo che consente loro di vendere liberamente servizi finanziari ai paesi dell’Ue.

La copertura dei contratti transfrontalieri, così come sono adesso, potrebbero diventare illegali; ciò significa che le funzioni importanti che sono alla base degli aspetti cruciali della finanza aziendale e dell’attività delle compagnie di assicurazione potrebbero essere seriamente compromesse. Allo stesso modo, le aziende europee con contratti finanziari in essere nel Regno Unito dovranno affrontare un problema identico e quindi non essere in grado di servire il contratto esistente con le aziende che hanno sede all’interno dell’isola.

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *