Canone Rai bolletta: va conservata per dieci anni

Conservare il cartaceo del Canone Rai bolletta mette al riparo da ulteriori pagamenti (non dovuti)

Come se non bastasse, dopo l’inserimento del Canone Rai bolletta, l’ultima novità negativa per il contribuente in fatto di canone televisivo riguarda le modalità di conservazione della bolletta della luce in cui è stato inserito il pagamento del canone. Infatti, le nuove regole sono molto ferree e richiedono che la bolletta in cui è stato inserito il canone della TV venga conservata per almeno dieci anni, in maniera da poter dimostrare in ogni momento l’avvenuto pagamento della gabella.

Canone Rai bollettaSi tratta di una regola che determina una nuova sicurezza per l’Agenzia delle Entrate che potrà richiedere al contribuente la ricevuta del pagamento avvenuto dell’imposta televisiva: se fino ad oggi era necessario conservare solo le bollette di luce, gas e telefono per cinque anni, adesso bisognerà raddoppiare i tempi di conservazione della bolletta elettrica, in quanto il canone – essendo un’imposta – deve rispettare le regole dei pagamenti dei tributi, che hanno una prescrizione di dieci anni.

Doppia attenzione, quindi, ai controlli: se dovesse arrivare una richiesta di controllo da parte dell’Agenzia delle Entrate e il contribuente non dovesse riuscire a dimostrare l’avvenuto pagamento, dovrà ripagare il canone televisivo.

300x250

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi