Tassa canone, fino al 31 ottobre si può saldare senza interessi

Tassa canone Rai: c’è tempo fino al 31 ottobre per saldare il conto senza che venga applicata una sovrattassa. Ecco come fare

Il canone televisivo è da sempre una delle imposte più detestate in assoluto dagli italiani: sono moltissimi, infatti, i contribuenti italiani che hanno sempre cercato di combattere contro questo tipo di imposta che, però, è stata oggetto di interesse anche da parte del governo. L’imposta televisiva, infatti, dovrà essere pagata, a partire dal 1° luglio 2016, con una nuova modalità che è quella del pagamento in bolletta: si parte dal presupposto di possesso dell’apparecchio televisivo, in funzione soprattutto dell’intestazione di utenza elettrica residenziale, e si chiede al contribuente di pagare per questo possesso.

tassa-canoneMa la tassa canone Rai è comunque un’imposta che può provocare qualche confusione, da quando è entrata in vigore la Legge di Stabilità. Chi non ha infatti ricevuto la richiesta di pagamento con addebito sulla bolletta della luce, e deve comunque affrontare il pagamento del canone, ha la possibilità di pagare entro il 31 ottobre, utilizzando il modello F24 che consente il pagamento effettivo dell’importo anche se non è stata ricevuta alcuna fatturazione: in questo caso, però il modello F24, che deve essere scaricato sul sito dell’Agenzia delle Entrate, riguarda un totale di 100 euro.

Nonostante non sia chiaro a quanto potrebbe ammontare un’eventuale sovrattassa, l’Unione dei Consumatori ha deciso di informare i contribuenti sull’importanza del pagamento entro la data di scadenza.

300x250

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi