Assunzioni diminuiscono, il tempo indeterminato rallenta

Assunzioni diminuiscono: ecco cosa è accaduto negli ultimi mesi a causa delle decontribuzioni

Sono abbastanza negative e preoccupanti le ultime notizie che si hanno in merito alle assunzioni a tempo indeterminato: stando alle ultime indagini portate avanti dall’Inps, infatti, pare che i contratti di lavoro a tempo indeterminato siano di meno rispetto a qualche mese fa, in quanto le attuali situazioni di scarsa crescita non possono comportare un miglioramento a lungo termine (ed in questo senso anche a largo raggio) dal punto di vista del tanto agognato ‘posto fisso’.

assunzioni-diminuisconoLa situazione è la seguente: la fotografia sul lavoro e l’occupazione è quella di un’economia e di un’Italia ferma anche dal punto di vista delle assunzioni a tempo indeterminato, complice anche l’assenza di agevolazioni fiscali per le imprese. È infatti noto il fatto che la decontribuzione sia presente anche nel 2016, seppur in maniera meno mirata rispetto allo scorso anno. Crescono, invece, altri tipi di rapporti di lavoro, come ad esempio i contratti a termine, ed il lavoro accessorio, che ha ricevuto – attraverso l’inserimento dei voucher – un importante incremento negli ultimi mesi.

Notizie su cui, comunque, vale la pena riflettere anche dal punto di vista politico: su queste informazioni, e sulla fotografia dell’Italia dal punto di vista del lavoro, occorre porre l’attenzione e dare una certa importanza.

300x250

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi