Fiducia su lavoro, dati preoccupanti: italiani sempre più sfiduciati

Diminuisce fiducia su lavoro e aumenta numero di inattivi

Mentre diminuisce la fiducia di consumatori privati ed aziende in merito al commercio ed all’economia, anche il settore lavorativo sembra essere colpito da un contesto di sfiducia importante, messo in atto dagli italiani sul tema lavoro ed occupazione. Diminuisce quindi anche la fiducia su lavoro, in un momento in cui i disoccupati italiani stanno perdendo ogni speranza di trovare un impiego, facendo calare pertanto il numero di chi cerca attivamente un’occupazione.

Fiducia su lavoroSecondo la recente indagine effettuata da Eurostat nei primi tre mesi del 2016, infatti, circa uno su tre ha smesso di cercare attivamente un impiego: il clima di sfiducia generale sta quindi colpendo una gran parte di disoccupati che passano dalla semplice categoria ‘disoccupazione’ a quella degli inattivi, ovvero coloro che non studiano, non lavorano né cercano un impiego. I numeri sono preoccupanti: infatti, circa il 37,1% delle persone sono inattive, mentre in Europa questo numero è attestato al 18,9%. Inoltre, solo il 12,8% dei disoccupati è riuscito a trovare un impiego, mentre una gran parte è rimasta senza un’occupazione: una platea importante di disoccupati, che probabilmente – se le cose non saranno destinate a cambiare – rimarranno tali ancora per molto tempo.

 

300x250

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi