Imprese: bilancio negativo nei primi 9 mesi 2016

imprese al sud

Unioncamere fotografa una situazione in chiaroscuro relativa all’apertura/chiusura delle imprese.

Il terzo trimestre dell’anno ha chiuso con un saldo positivo: le nuove imprese aperte in Liguria hanno superato quelle che si son viste costrette a chiudere i battenti. Parliamo infatti di 1.756 aperture contro 1.452 chiusure. Segnale positivo, certo, che però non è proprio completo: rispetto al 2015 le aperture sono comunque diminuite di 42 unità.

Il dato cambia però se si guardano i primi 9 mesi del 2016: le chiusure in questo caso superano le nuove aperture, con una perdita di 433 imprese; mentre invece nei primi 9 mesi 2015 il saldo era positivo per un totale di 84 nuove aperture. Questo è quanto viene fuori dall’analisi condotta da Unioncamere, il cui bilancio parla in sostanza di un quadro in chiaroscuro.

Tra l’altro il commercio ha segnato un saldo negativo decisamente più corposo: se a settembre 2015 sono stati chiusi 644 battenti, nel corso di quest’anno il dato è arrivato a -837 unità (110 aziende perse nell’ultimo trimestre, risultato della differenza tra 419 cessazioni e 309 aperture). Negativo anche il saldo delle imprese artigiane, visto che nel terzo trimestre 2016 ci sono state 508 iscrizioni e 528 cancellazioni.

Tuttavia diminuiscono anche i fallimenti stessi, calati del 20.6% nel terzo trimestre 2016 rispetto allo stesso periodo di un anno prima: in questo periodo di tempo sono state avviate 54 procedure fallimentari.

300x250

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi