Per gli studenti che vogliono lavorare sono pochissime le opportunità

studenti scuolaL’estate è per lo studente la classica “manna dal cielo”, che dura da Giugno a Settembre. Ma non per tutti: ci sono coloro che devono studiare per gli esami di riparazione, ma anche chi vuole lavorare per mettere da parte qualche euro. Il problema è che rappresenta per quelli più giovani una missione praticamente impossibile.

I problemi principali sono due: l’assenza di un diploma e la mancanza di esperienza lavorativa. Per i datori di lavoro questi sono due requisiti fondamentali, così come la disponibilità temporale, che spesso dovrebbe andare oltre il mese di Settembre.

Nonostante le richieste contingenti da parte degli studenti che vogliono lavorare, alla fine qualcuno riesce a trovare qualcosa. Secondo un recente sondaggio, i lavori più accessibili sono quelli di barista, cameriere, baby sitter e operatore call center. Ma, moltissimi datori di lavoro, vedendo questi giovani studenti, approfittano della loro necessità offrendo lavori senza continuità, pagando in nero o con la formula in stage. Ottenere un contratto a tutti gli effetti è veramente difficile.

I più fortunati sono quei studenti che si ritrovano genitori con una propria attività. Non solo contribuiscono alla crescita economica della famiglia, ma possono acquisire già in giovane età una certa esperienza lavorativa, che sarà loro sicuramente utile quando finiranno gli studi e decideranno di intraprendere un percorso lavorativo.

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *