Sondaggi lavoro, secondo Gallup l’insoddisfazione la fa da padrona

Sondaggi lavoro, cosa emerge da indagine Gallup

Quando si parla di lavoro ed occupazione, si fa spesso riferimento al fatto che sono troppo poche le opportunità di avere una propria indipendenza lavorativa e che ad oggi sono tantissime le persone senza una occupazione. Tuttavia, anche chi il lavoro in effetti ce l’ha, non sembra essere particolarmente soddisfatto: a dichiararlo è uno degli ultimi sondaggi lavoro che ha preso in considerazione il grado di insoddisfazione dei lavoratori prendendo in esame i lavoratori statunitensi.

Sondaggi lavoroSecondo gli esiti del sondaggio portato avanti da Gallup, almeno il 71% dei lavoratori presi in esame è insoddisfatto o quantomeno non coinvolto dal punto di vista emotivo nel suo lavoro, spesso perché al giorno d’oggi è abbastanza comune che una persona che lavora faccia qualcosa di diverso da ciò per cui ha studiato. Il grado di insoddisfazione in questo caso aumenta perché, pur avendo studiato – e pertanto avendo fatto sacrifici economici e personali – non si possono mettere in atto le competenze acquisite durante il corso di formazione o di studi.

Un ulteriore studio portato avanti dalla The Ohio State University spiega inoltre che l’insoddisfazione del proprio lavoro è molto più pericolosa di quanto pensiamo, perché è determinante nell’influenza di benessere e salute dopo i 40 anni.

Come fare per uscire dall’insoddisfazione? Cambiare lavoro è la scelta proposta dagli studiosi, che sostengono che ritrovare lo smalto e l’entusiasmo siano fondamentali per la soddisfazione professionale ed anche per il proprio benessere.

300x250

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi