Prestiti alle famiglie, tendenza in aumento nel primo semestre 2018

Finanziamenti per le imprese

Le famiglie italiane continuano ad utilizzare il mercato del credito, con la richiesta di prestiti che da gennaio a giugno 2018 ha fatto segnare un aumento del 3,7% rispetto allo scorso anno. A fare da traino a questo trend positivo è l’impennata dei prestiti personali, i quali hanno avuto un saldo positivo del +7,6%. Fra gli altri dati positivi, il +0,4 dei prestiti finalizzati e l’incremento della richiesta del +5,7% soltanto nel mese di giugno.

Insieme alle richieste, è aumentato anche l’importo medio: mettendo insieme prestiti finalizzati e personali, il capitale richiesto ha raggiunto la cifra di 9.763 euro il quale, confrontato con quello dello stesso periodo di riferimento del 2017, ha un saldo positivo del +6,4%.

Queste cifre mettono in evidenza una cosa importante: il gap coi valori pre-crisi è stato praticamente colmato. Inoltre, è di 13.219 euro l’importo medio richiesto per prestiti che riguardano auto, beni di consumo ed elettrodomestici.

Parlando della durata dei finanziamenti, il 27,7% degli italiani continuano a preferire piani di rimborso oltre i 5 anni, con un +2,6% rispetto al primo semestre 2017. Sono invece in calo le richieste con durata inferiore ai 12 mesi (-1,8%). In ultimo, la fascia d’età che richiede maggiormente i prestiti è quella che va dai 45 ai 54 anni (25,9%); segue quella che va dai 35 ai 44 anni (22,9%).

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *