Brescia ‘All-in’, la settimana dell’inclusione sociale

Parte la settimana

Parte a Brescia la settimana dedicata all’inclusione multi culturale, anche e soprattutto grazie al lavoro. Si chiama All-In, come il laboratorio da poco inaugurato in città, e vuole unire nelle diversità facendo riscoprire a tutti il valore di essere diversi e quindi complementari.

La settimana ha il patrocinio di Provincia, Università Cattolica, Università degli studi di Brescia, Associazione Comuni Bresciani, Ufficio Scolastico per la Lombardia di Brescia, Diocesi di Brescia, Federmanager, Cgil Brescia e Vallecamonica, Cisl Brescia, Uil Brescia, Forum per il Terzo Settore e Giornale di Brescia. Il tema, quindi, è quello della convivenza multi culturale.

La diversità come forza

Come aveva spiegato Roberto Zini, Vice Presidente di AIB con delega a Lavoro, Relazioni Industriali e Welfare, “Il progetto ALL-IN Bresciaintende affrontare il tema delle diversità in tutte le sue molteplici forme, creando i presupposti per una crescita sostenibile del territorio”. Una iniziativa che è all’insegna della diversità razziale ed etnica, ma anche culturale, dato che “prende le mosse dall’esito ormai consolidato di studi che hanno evidenziato come la diversità sia una ricchezza, non solo sociale e culturale ma anche economica. Per questo, riteniamo importante che le organizzazioni si pongano l’obiettivo di valorizzare il contributo di persone differenti tra loro, per caratteristiche visibili quali etnia, età, genere, apparenza fisica e abilità, ma anche di pensiero, dando così vita a un ambiente in cui ognuno possa sentirsi coinvolto e rispettato. Un risultato da raggiungere attraverso una logica di sistema, che ha visto il coinvolgimento dei più importanti attori istituzionali bresciani”

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *