Messo alla gogna sui social, vigile bresciano suicida

Succede a Palazzolo

Una brutta notizia viene dalla provincia di Brescia. Un vigile si è tolto la vita, è successo a Palazzolo sull’Oglio, Brescia, la mattina di martedì. Un vigile urbano di 44 anni si è ucciso, sparandosi con la sua pistola d’ordinanza. Un’altra morte, un’altra vittima della moria che colpisce spesso le forze dell’ordine. Questa volta c’è un retroscena particolarmente drammatico: il vigile urbano era finito sulla gogna pubblica di Facebook per aver parcheggiato, qualche giorno prima, in un posto riservato ai disabili.

Il 24 gennaio il presidente della sezione bergamasca dell’Associazione nazionale mutilati e invalidi civili (Anmic), Giovanni Manzoni aveva scattato la foto dell’auto del vigile. L’auto era parcheggiata al posto dei disabili. Questo fatto, supportato dalla foto dell’auto, aveva fatto il giro dei social e come spesso avviene, il vigile era stato bombardato di insulti e di commenti poco gradevoli.

‘C’era dell’altro’

Il vigile aveva prontamente chiesto scusa: “Non ho parole per esprimere il mio rammarico. Non era mia intenzione, ma purtroppo mi sono confuso con la segnaletica. La prego di accettare le mie scuse sincere e di continuare a riporre fiducia nel nostro lavoro e nelle istituzioni” aveva commentato. Inoltre si era ‘auto-multato’ e aveva donato 100 euro all’associazione dei disabili. Qualche giorno dopo, il tragico suicidio. Chi lo conosce dice che c’era dell’altro.

Questo “è un fatto che ha scosso tutti in maniera forte, è un fallimento umano e professionale per tutti; in primis, per non aver recepito se c’erano delle avvisaglie” ha commentato il sindaco di Palazzolo. Gabriele Zanni aggiunge che “inutile stare a indagare o a capire quali erano le motivazioni. E’ una grande tragedia e un grande dolore per tutti. Nessuno si poteva immaginare o aspettare qualcosa di simile”. La procura ha aperto un’indagine per istigazione al suicido.

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *