Piazzale Arnaldo pedonale, la denuncia dei commercianti 

La critica degli esercenti 

Non si fermano le critiche dei commercianti per la decisione della Giunta di Brescia di rendere definitivamente pedonale tutta la zona di Piazzale Arnaldo, il salotto della città. Le critiche, quasi unanimi, provengono dai commercianti che hanno delle attività nella zona e che lamentano, più che la decisione in sè, il fatto di non essere stati coinvolti all’interno del processo decisionale, nonostante fossero diretti interessati del provvedimento. 

Dopo la prima settimana di chiusura definitiva alle auto del piazzale centrale di Brescia, i commercianti esprimono tutte le loro valutazioni sulla scelta della Giunta. “La decisione è stata presa immaginando che piazza Arnaldo sia un circo o una discoteca a cielo aperto. Questa prima settimana è andata molto male c’è stato un bel calo di lavoro. Chiudere la piazza tutto il giorno è una cosa assurda” commentano, lamentando il calo concreto del fatturato. 

“Li abbiamo ascoltati”

“Sembra che in piazza vi siano solo i bar, ma esistono anche le attività commerciali diurne che anche grazie ai cambiamenti da lei decisi, stanno morendo” si legge nella lettera che alcuni commercianti hanno firmato ed inviato al sindaco di Brescia, Emilio Del Bono. 

Non è d’accordo con loro Rossella Corda, presidente del consiglio di quartiere. “Li abbiamo ascoltati, ci hanno detto che hanno intenzione di costituire un comitato e ho chiesto loro di eleggere un rappresentante che possa parlare per tutti. L’idea è organizzare un incontro con gli amministratori del Comune per sottoporre le loro perplessità e avanzare proposte” commenta. 

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *