Ad Amsterdam primo aeroporto Ue ad installare un ATM per Bitcoin ed Ethereum

criptovalute

In un comunicato stampa sul proprio sito web datato 20 giugno, l’aeroporto Schiphol di Amsterdam ha confermato l’installazione del primo ATM di Bitcoin ed Ethereum, diventando così il primo aeroporto europeo ad offrire opzioni di scambio di criptovaluta tramite un bancomat.

L’annuncio arriva mentre il concetto di criptovaluta continua a diffondersi nella coscienza pubblica dei Paesi Bassi. Le autorità del paese continuano a ribadire la necessità di rimanere conformi alle regole; contemporaneamente, cresce il numero di entità che si occupano di beni crittografici.

Per installare l’ATM, l’aeroporto di Amsterdam ha collaborato con la ByeleX Data Solutions BV, fornitore locale di soluzioni tecnologiche.

Secondo l’azienda di monitoraggio CoinATMRadar, attualmente nei Paesi Bassi sono dislocati venti bancomat operativi di criptovaluta Nonostante il paese abbia guadagnato enorme terreno come fornitore iniziale di accessibilità ai pagamenti in Bitcoin in tutta Europa, la presenza di ATM rimane ancora notevolmente indietro rispetto all’indiscusso leader del mercato qual è il Regno Unito, che ha dislocato sul territorio circa 152 macchine.

L’Europa dispone di circa un quinto del totale di sportelli automatici del mondo, ma il maggior numero si trova ancora in Nord America. I fornitori hanno rilasciato delle dichiarazioni d’intenti abbastanza azzardate, parlando di un aumento, rispetto all’attuale, di 3000 unità in più, con l’Argentina che pianifica di installarne circa 30.000 nel momento in cui l’attuale normativa verrà modificata.

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *