Brexit, parla il presidente dell’Eurogruppo: “Non escludiamo uno shock”

Conseguenze Brexit

In attesa che diventi il presidente dell’Eurogruppo, Mario Centeno, ministro delle finanze portoghese, ha detto la sua sulla Brexit.

Secondo il suo parere, i paesi dalla moneta unica potranno subire un grosso “shock” nel 2018 a causa della prossima uscita della Gran Bretagna dal blocco. E ha sostenuto che i prolungati negoziati sulla Brexit stavano causando enormi incertezze e avrebbero messo l’Europa sotto pressione per le riforme.

“Certo, dobbiamo seguire il processo Brexit che prevedo essere inteso come una riforma strutturale. Da uno shock negativo possiamo e dobbiamo costruire soluzioni positive”.

Centeno assumerà il suo nuovo ruolo a capo del gruppo di 19 ministri delle finanze a gennaio, promettendo due anni di riforme “abbastanza intense”. Il suo avvertimento sulla Brexit arriva dal momento che la prospettiva dell’uscita dal Regno Unito continua a suscitare timori in tutto il continente.

Questa settimana i tedeschi sono stati avvertiti che le esportazioni dell’industria meccanica sono crollate nel Regno Unito a causa dell’incertezza che aleggiava sui negoziati. Sembra che le preoccupazioni facciano pressione sui leader europei per portare avanti i colloqui questa settimana.

Theresa May è reduce da una pungente sconfitta nella Camera dei deputati per ottenere il voto sull’accordo finale sulla Brexit. Il primo ministro spera che questa situazione non danneggi la fiducia dei leader dell’UE nella sua autorità di condurre negoziati.

300x250

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi