Economia britannica sottotono dopo la Brexit? Parla la Banca d’Inghilterra

Mark Carney, governatore della Banca d’Inghilterra, ha dichiarato che la Brexit sta costando cara all’economia britannica; sono svariati infatti i miliardi di sterline che si sono persi nell’ambito della produzione. “La nostra economia ha perso un punto percentuale. Questo non sarebbe accaduto se il voto del 2016 fosse stato diverso, anzi: a quest’ora parleremmo di due punti percentuali in più entro la fine dell’anno”.

mark carney

Sulla base delle stime fatte a fine 2017, la produzione persa ammonterebbe a circa 40 miliardi di sterline.

Carney ha però detto che il Regno Unito potrebbe presto “rientrare” nel processo di crescita che sta coinvolgendo tutta l’economia globale. Per ora, le aziende stanno frenando i piani di investimento mentre aspettano di vedere quali saranno le relazioni commerciali della Gran Bretagna dopo la sua uscita dall’UE.

“Dobbiamo creare un buon accordo con l’UE” ha dichiarato Carney. “Più profondo è il rapporto con l’Europa, più profondo sarà quello con il resto del mondo in quanto sono interconnessi”.

Alla domanda sulle recenti previsioni del Fondo Monetario Internazionale, in cui tutte le principali economie, tranne la Gran Bretagna, sono state aggiornate, Carney ha osservato che il Regno Unito era un solo un “osservatore” all’interno della relazione. “Quello che sta succedendo è l’effetto Brexit a breve termine e soltanto quello. Oltre non c’è ancora nulla di certo”.

300x250

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi