Ministero dell’economia e delle finanze: cos’è e di cosa si occupa

mef

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze è uno dei più importanti dicasteri del Governo Italiano, il quale si coordina con le quattro Agenzie Fiscali:

  • Agenzia delle Entrate.
  • Agenzia del Territorio.
  • Agenzia del Demanio
  • Agenzia del Demanio e dei Monopoli.

Le sue aree di competenza sono:

  • Di Bilancio
  • Programmazione degli investimenti pubblici.
  • Verifica e coordinamento della spesa pubblica.
  • Intervento per lo sviluppo economico, territoriale e settoriale.
  • Vigilanza sulle enti.

Inoltre, è diviso in aree funzionali:

  • Dipartimento del Tesoro.
  • Ragioneria Generale dello Stato.
  • Amministrazione Generale del Personale e dei Servizi.

Tra le sue funzioni, c’è innanzi tutto la presa in carico della politica economica e finanziaria, vigilando soprattutto sui mercati e sul sistema creditizio. Inoltre, si occupa di gestire il debito pubblico, di cercare le coperture finanziarie necessarie e di programmare le linee guida economiche e finanziarie.

Tutte le attività che rientrano nel bilancio vengono controllate tramite:

  • Verifica e gestione.
  • Flussi di cassa.

Tutto questo per garantire stabilità finanziaria, garantendo le coperture necessarie e quantificando gli oneri derivanti dai provvedimenti e dalle nuove normative. Oltre a questo, il compito del Ministero è quello di controllare e verificare la spesa pubblica.

Ma non finisce qui: le competenze arrivano fino alle finanze, al controllo delle agenzie fiscali, a funzioni in materia di demanio, catasto e conservatorie dei registri immobiliari, fino all’organizzazione e gestione delle risorse e servizi del tesoro.

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *