Paura Banche, dopo il flop ci si aspetta di tutto

Paura Banche: dopo il flop che ha riguardato la Banca Popolare di Vicenza, si teme una nuova ondata di vendite sugli istituti di credito, il cui indice di settore continua a scendere, oltre i 3 punti.

Paura bancheSi parla di numeri importanti che riguardano soprattutto le banche italiane: la situazione, infatti, è abbastanza tesa per i piccoli e medi risparmiatori che, dopo il fallimento della Popolare vicentina, temono che si possa verificare qualcosa di simile per i loro istituti di credito, visti anche i dati deludenti delle ultime ore in Piazza Affari.

Attualmente, l’indice Ftse Mib cede in chiusura il 2,46% a 17.966 punti: è evidente che in questi dati, vi sono diversi momenti di paura che riguardano anche i dati di Ubs (che vede un -7%) e le trimestrali di   Commerzbank (-9%). L’unica notizia che risolleva un po’ il morale degli appassionati (e non solo) di economia e finanza italiana, è l’ingresso della Technogym in Piazza Affari, che viene salutato con un +11,3%, mentre i risparmiatori, spaventati per la situazione, si aspettano di tutto.

Va male anche Francoforte, ed altre città straniere come Parigi e Londra: si attendono quindi ulteriori sviluppi per capire se dopo il flop di Banca Popolare di Vicenza ci si possa attendere una ripresa più facile.

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *