Theresa May ci riprova: prossima settimana l’accordo sulla Brexit verrà riproposto

theresa mayTheresa May non si arrende e ci riprova. La prossima settimana dovrebbe esserci il terzo consulto parlamentare. Quante chance ha la premier per vedere il suo accordo sulla Brexit approvato dal Parlamento? Pochissime. Consapevole di questo, probabilmente chiederà all’UE di posticipare oltre il 29 marzo l’uscita del Regno Unito.

Una Brexit senza accordo non piace a nessuno. Ecco perché, con un emendamento appoggiato dal Westminster, questa ipotesi verrebbe respinta in qualsiasi circostanza.

Già nel mese di gennaio, la proposta della May era stata rimandata al mittente con una maggioranza schiacciante di 230 voti. Stessa cosa si è ripetuta martedì con 149 voti contrari.

L’unica speranza è quella di ottenere dall’UE una proroga dell’articolo 50 fino al 30 giugno, in modo da consentire all’ERG e al DUP di trovare una parvenza di accordo. Inoltre, da più parti viene avanzata ancora l’ipotesi di un nuovo referendum sulla Brexit.

Nel frattempo, la Goldman & Sachs sostiene che ci siano maggiore probabilità che la May ottenga una versione simile del suo accordo ratificato in Parlamento. La banca di investimenti degli Stati Uniti ha stimato che attualmente vi è una probabilità di successo del 60% che l’accordo alla fine venga raggiunto, rispetto al 55% di qualche settimana fa.

Una Brexit senza accordo non piace a nessuno. Finanziariamente potrebbe causare all’Europa danni incalcolabili, considerano anche l’attuale momento delicato che l’Unione vive economicamente.

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *