Dazi Usa, Europa studia un piano coi Paesi del Commonwealth

donald trump

Angela Merkel ha accolto oggi il Primo Ministro della Nuova Zelanda, Jacinda Ardern, mentre l’Unione europea guarda ad accordi sicuri con i paesi del Commonwealth di fronte ad una guerra commerciale con gli Stati Uniti.

I paesi membri dell’UE hanno evitato le nuove e dure tariffe sull’acciaio e sull’alluminio imposte dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump dopo che Bruxelles era riuscita ad ottenere un’esenzione all’ultimo momento. Ma la prospettiva di essere quasi schiaffeggiata da queste gravose tariffe (che Trump definisce “necessarie per la sicurezza nazionale”) ha comunque lasciato le relazioni abbastanza tese.

Questa politica economica americana ha costretto la Commissione europea a guardare più lontano per cercare nuove opportunità economiche.

Parlando prima dell’incontro con la Merkel, la neozelandese Jacinda Ardern ha affermato che qualsiasi accordo di libero scambio tra il suo paese e l’UE potrebbe servire da modello per futuri accordi “benefici, progressivi e inclusivi”. L’UE è il partner commerciale più importante per la Nuova Zelanda dopo l’Australia.

Nella giornata di ieri, il primo ministro della Nuova Zelanda aveva incontrato il Presidente francese Macron per instradare un accordo commerciale tra l’isola pacifica e l’UE. Inizialmente titubante, Macron ha poi dichiarato l’intenzione di andare avanti coi colloqui.

Il primo ministro della Nuova Zelanda incontrerà domani Theresa May insieme al primo ministro australiano Malcolm Turnbull e il leader canadese Justin Trudeau.

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *