Manovra, arriva la lettera della Commissione Ue: nessuna bocciatura

Dopo tanta attesa, la lettera della Commissione Ue sulla manovra finanziaria è finalmente arrivata.

manovra

Dopo un continuo via vai di voci, di ipotesi e congetture, alla fine la lettera attraverso cui la Commissione Ue si esprime sulla manovra finanziaria varata dal governo italiano, è arrivata.

Nella lettera, fa sapere il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, non ci sono elementi che lasciano pensare a una bocciatura. Nel testo, la Commissione Ue chiede soltanto dei chiarimenti su alcuni aspetti ritenuti centrali di questa Legge di Bilancio, aspetti inevitabilmente collegati alla crisi dei migranti e al caos terremoto.

“Il nostro deficit – chiarisce Padoan a proposito della manovra – sarebbe meno del 2%, vale a dire una cifra bassissima”. “Se l’Europa ignora il problema dei migranti e tollera i muri, allora sì che avrà problemi di sopravvivenza”.

Da parte sua il premier Matteo Renzi, durante la registrazione di una puntata di Porta a Porta ha detto chiaramente: “Il governo Monti ha deciso la divisione del bilancio in sede europea. Noi diamo 20 miliardi all’Europa e l’Ue ce ne restituisce 12, ma se l’Ungheria o la Slovacchia ci fanno la morale sui migranti e non si sforzano di darci una mano, e poi vogliono i nostri soldi, allora è evidente che l’Italia i soldi non ce li metterà più. Non possiamo avere solo oneri”.

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *