Sharing economy cresce: ottime predisposizioni degli italiani

Sharing economy cresce: piattaforme di condivisione sempre più in voga per gli italiani

La sharing economy cresce: è quanto emerge da un recente seminario sul caso che si è tenuto in questi ultimi giorni a Palazzo Pirelli, e voluto da Europolis Lombardia. Nel corso del seminario, è stato fatto notare il cambiamento degli italiani, sempre più predisposti, in questo senso, nei confronti di un cambiamento volto a migliorare il proprio stato attraverso la condivisione.

sharing-economy-cresceUna buona parte di italiani intervistati hanno fatto sapere di essere pronti a condividere (si tratta del 55%, ovvero oltre la metà): un cambiamento importante nell’atteggiamento, che fa riflettere anche sui possibili risultati. Se la situazione dovesse andare avanti in tal senso, si potrebbe raggiungere un esito sostanziale, per un giro d’affari che solo in Italia potrebbe toccare la vetta dei 20 miliardi di euro nel corso di dieci anni (attualmente, invece, si toccano i 3,5 miliardi di euro).

Ma cos’è la sharing economy? Si tratta di una condivisione dell’economia, uno strumento che è permesso, in Italia, da piattaforme online come BlaBlaCar, Gnammo, Airbnb, piattaforme che si basano sull’importanza della condivisione e sono, peraltro, utilizzate dal 17% delle persone. Grazie a questo strumento, si potrebbe puntare sulla condivisione e su un’alternativa al consumismo, attraverso servizi di scambio e di condivisione di servizi, di conoscenze, e di beni.

300x250

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi