Lavoro, Bolzano top occupazione. Calabria la regione peggiore

Il report dei consulenti del lavoro fa luce sulla situazione occupazionale in Italia: Bolzano è la provincia migliore, mentre Vibo Valentia quella più in difficoltà.

News lavoroVibo Valentia è la provincia d’Italia con il tasso di occupazione più basso (il 35.8% nella fascia di età compresa tra i 15 e i 64 anni), mentre Bolzano si conferma quella con il tasso di occupazione più alto (71.4%).

Prato è la provincia italiana con la percentuale più alta di residenti immigrati (20%), mentre Crotone registra il tasso di disoccupazione generale più elevato del Paese (32.2%, cioè quasi il triplo della media italiana). Ma se si parla di disoccupazione giovanile femminile, ecco allora che è Cosenza la provincia più in difficoltà con un tasso di disoccupazione che arriva all’84.4%.

Sono i dati provenienti dal Report della Fondazione studi dei consulenti del lavoro, che per tracciare un quadro della situazione si è affidata ai dati Istat 2015.

L’analisi dei consulenti del lavoro si sofferma anche sul lavoro immigrato nelle grandi città, e prende atto a questo proposito di come il tasso di occupazione degli stranieri (66.6%) sia mediamente superiore di 9 punti rispetto al tasso di occupazione degli italiani (che si ferma infatti 57.4%). La differenza è particolarmente rilevante a Napoli, laddove il tasso di occupazione dei cittadini stranieri tocca punte del 58.4%, cioè 24 punti percentuali sopra rispetto al tasso di occupazione fatto proprio italiani (che si ferma non a caso al 34.8%).

300x250

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi