Opzione donna estesa anche alle pensionande 57 e 58

Opzione donna estesa: potranno accedervi anche le donne che hanno maturato 57 anni e 7 mesi (o 58 anni e 7 mesi) al 31/12/2015 e 35 anni di contributi

Anche le donne dell’ultimo trimestre 57 e 58 potranno andare in pensione usufruendo dell’opzione donna estesa: la pensione anticipata, quindi, apre le porte anche alle donne, dipendenti o lavoratrici autonome, che hanno maturato e versato 35 anni di contributi entro la data del 31 dicembre 2015. Ci siamo, quindi, con la decisione della Camera che porterà in avanti i requisiti per poter ottenere la pensione anticipata, garantendo così alle donne un trattamento differente rispetto a quanto è stato proposto fino ad oggi.

opzione-donna-estesaPotranno usufruire della pensione anticipata tutte le donne che avranno maturato il requisito anagrafico, che è stato deciso a 57 anni e 7 mesi per le lavoratrici dipendenti, e a 58 anni e 7 mesi per chi lavora in autonomia. Una legge che lasci aperte nuove possibilità alle donne, anche se vi sono ancora dubbi in merito all’opzione del cumulo che, almeno stando a come stanno le cose in questo momento, non hanno trovato alcuna effettiva opportunità di concretezza.

In ogni caso, però, anche le donne potranno andare in pensione anticipata, grazie all’estensione dell’opzione donna che consentirà a chi ha maturato i requisiti di accedere al pensionamento con anticipo rispetto a quanto stabilito, fino ad oggi, dalla legge.

 

300x250

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi