Amazon vuole sfondare in Cina nel mercato dei prestiti

amazon

Amazon vuole entrare direttamente in concorrenza con il colosso cinese Alibaba nel settore dei prestiti. Utilizzando la piattaforma Amazon Lending, l’azienda sta cercando un manager che gestisca questo ramo in Cina.

Ma perché Amazon vuole investire nel settore prestiti cinese? Rappresentando il più grande mercato e-commerce al mondo, la Cina è economicamente appetibile. Lo scorso anno, sono stati spesi dai consumatori cinesi 1.000 miliardi di dollari sui canali online. Una cifra quasi il doppio rispetto agli Stati Uniti.

Amazon non è mai riuscita ad inserirsi nel mercato cinese in modo netto ed efficiente; questo a causa della concorrenza non solo di Alibaba, ma anche di JD.com. La sua quota di mercato resta ancora irrisoria (2%), nonostante sia presente da più di dieci anni a Pechino.

Quello dei prestiti potrebbe essere l’occasione giusta per invertire questa tendenza negativa, cercando di incoraggiare i consumatori cinesi ad utilizzare la propria piattaforma. Ad accelerare l’intento di Amazon è intervenuta anche Google, la quale intende investire circa 550 milioni di dollari su JD.com, creando una strategica partnership.

L’azienda di Bezos è già alla ricerca di talenti nel paese cinese; sono state pubblicate 476 inserzioni per cercare personale che sarà indirizzato al settore vendite e dello sviluppo di hardware e software. Per il ramo prestiti, i candidati dovranno necessariamente conoscere sia l’inglese che il mandarino e dovranno aver avuto esperienze precedenti nel ramo del credito al consumo ed in quello dei finanziamenti rivolti alle piccole imprese.

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *