In Friuli Venezia Giulia sempre meno prestiti per le piccole imprese

Chiedere Prestiti online

Prestiti bancari a favore delle imprese in contrazione negli ultimi cinque anni. Nel solo mese di settembre 2018 il calo è stato del 3,3% nei confronti dello stesso periodo dell’anno precedente, maggiormente dovuto ad una minore richiesta di finanziamento da parte delle aziende.

Nel Friuli Venezia Giulia, il 22% dei prestiti, su 15 miliardi attivi a settembre, sono stati concessi alle piccole imprese, di cui il 6% al quelle artigiane e il 16% a quelle non. La fetta più grossa è spettata alle medie e grandi aziende (78%). Cifre nettamente in contrasto con la distribuzione dimensionale nella regione, considerando che quelle piccole e piccolissime coprono il 98%, mentre il rimanente sono imprese che hanno più di 20 dipendenti.

Nella sola provincia di Udine, la parabola discendente dei prestiti alle piccole imprese è evidente. Nel 2013, gli artigiani che avevano fatto richiesta di finanziamento erano 26, mentre in questi primi mesi del 2019 la richiesta è scesa a 16.

I numeri parlano chiaro: gli artigiani sono meno propensi ad indebitarsi, non per mancanza di lavoro, ma bensì scoraggiati dalle stringenti regole che gestiscono la richiesta di prestito, spingendoli verso finanziamenti alternativi, quali ricorso al patrimonio personale, spending review interna o finanziamenti al consumo. Tutti sistemi spesso costosi e che minano la stabilità del ciclo finanziario aziendale.

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *