Risparmio scuola, ecco i consigli delle Associazioni

Risparmio scuola: necessario in questo momento di crisi. Ecco come fare

Come si fa a risparmiare sui prodotti scolastici e su tutto ciò che serve ai nostri figli per andar a scuola? Solo qualche decennio fa, le uniche preoccupazioni economiche dal punto di vista scolastico a cui si doveva far fronte riguardavano per lo più l’acquisto di libri, diari ed accessori. Spesso si riusciva a risparmiare acquistando libri di testo usati o, nel migliore dei casi, attraverso la generosità di amici e parenti che mettevano a disposizione dei parenti o amici più piccoli i loro libri di testo.

Risparmio scuolaOggi il risparmio scuola è un tema invece sempre più sentito. Infatti, accade sempre più spesso che i bambini – presi d’assalto dalle pubblicità – desiderino prodotti griffati o firmati che, specialmente laddove siano acquistati in cartolibrerie specializzate, rappresentano un vero e proprio ‘salasso’ per l’economia familiare. Nell’ultimo periodo, il Codacons ha effettuato uno studio in merito alla spesa media degli italiani che ha dell’incredibile: si andrà a spendere nei prossimi mesi un importo variabile da 500 a 1100 euro per ogni studente, con un incremento importante sul portafogli delle famiglie.

Il consiglio delle Associazioni dei Consumatori ed in particolar modo del Codacons per risparmiare è il seguente: secondo il presidente del Codacons Rienzi, è infatti consigliato acquistare prodotti scolastici presso i supermercati, raggiungendo un risparmio che tocca anche il 40%.

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *